Eliana Liotta giovedi 12 luglio
Eliana Liotta, autrice di "L’età non è uguale per tutti" agli "Incontri con l'Autore e con il vino" giovedì 12 luglio al PalaPineta

Si può dilatare la giovinezza? E invertire il processo di invecchiamento? La risposta è sì, l'età non è uguale per tutti. Lo spiegherà giovedì 12 luglio agli "Incontri con l'Autore e con il vino" alle 18.30 al PalaPineta – con la conduzione della giornalista Elisabetta Pozzetto – Eliana Liotta, autrice di L’età non è uguale per tutti (La Nave di Teseo).

Nel suo libro racconta come educare se stessi a restare giovani, nel corpo e nello spirito, in base alle ricerche scientifiche più attendibili. A 30, 50 o 70 anni. E per la prima volta in Europa, il tema è affrontato grazie al contributo multidisciplinare di medici e ricercatori di un grande centro clinico e di ricerca: l’ospedale universitario Humanitas. Perché succede che l’età biologica non coincida con l’età anagrafica? Qual è il segreto per trattenere gli anni dorati del corpo e della mente? Sono gli interrogativi di chi tiene all’estetica e di chi vuole allontanare malattie come diabete, cancro, patologie cardiovascolari, reumatologiche e neurodegenerative. La chiave per restare giovani è spegnere l’infiammazione, gettare acqua sui piccoli fuochi che ardono dentro di noi: a volte protettivi, a volte distruttivi come ogni fiamma che si rispetti. Eliana Liotta racconta come in un romanzo le battaglie tra bene e male che avvengono nel nostro corpo, con i soldati del sistema immunitario ingaggiati in una guerra quotidiana che nessuno immagina di combattere. Nella seconda parte del libro, ogni lettore troverà una guida facile e pratica, con illustrazioni esplicative, per applicare alla propria quotidianità i risultati delle ricerche scientifiche: dalla dieta antinfiammatoria, con i cibi smart della giovinezza, agli esercizi e ai consigli contro lo stress.

Il vino in abbinamento per la serata sarà biologico: il Friulano Doc Friuli Colli Orientali di Irene Cencig di Spessa di Cividale del Friuli. Gli aromi tipici di questa varietà autoctona richiamano i fiori secchi, gli agrumi e lievi note di levage. Vino dal sapore armonico e di spessore, richiama l’agrumato delle note al naso e con una bella mineralità e sapidità, con moderata acidità. In vigna vengono usati solo rame e derivati del rame, zolfo bagnabile, piretro, no diserbo, concime organico, no diradamento.


Gli Incontri con l’autore e con il vino sono organizzati dall’Associazione Culturale Lignano nel Terzo Millennio e curati da Alberto Garlini e Giovanni Munisso; la manifestazione e le iniziative collegate hanno il sostegno di Città di Lignano Sabbiadoro Assessorato alla Cultura ed ERSA - Agenzia regionale per lo sviluppo rurale, Regione FVG, Civibank, Società Lignano Pineta, Porto turistico Marina UnoResort, Hotel Ristorante President Lignano, FrigoMEC, Marina Punta Verde, Ma.In.Cart., Nuova Saldotermica, VDE Viol, Dersut Caffè, Dante Nosella, O.T. Ombrellificio Toscano, Prestige - Defense & Security,Panificio Pasticceria Gobatto, Koki, Lignano Banda Larga, Acqua Pradis, Legnolandia, Viva Radio, Consorzio DOC FVG.

Elenco News          < Precedente   l   Successiva >